Il passato è una terra straniera (The Past Is a Foreign Land) Reviews

  • Oct 27, 2010

    I don't think I liked this too much - there is a certain coldness in the entire movie that makes it hard to generate any degree of sympathy for any of the characters. basically a nightmare of urban life, a model story of alienation. even though i sense it's trying to be more

    I don't think I liked this too much - there is a certain coldness in the entire movie that makes it hard to generate any degree of sympathy for any of the characters. basically a nightmare of urban life, a model story of alienation. even though i sense it's trying to be more

  • Mar 29, 2010

    Un film piuttosto crudo su come uno studente di buona famiglia possa dimenticare facilmente i propri valori di fronte alle lusighe del facile arricchimento, del sesso e della violenza. Bravissimo il co-protagonista. Non ho letto nello specifico il libro da cui é tratto il film ma traspare la stessa antipatia nei confronti di una certa alta borghesia barese presente in altri romanzi di Carofiglio.

    Un film piuttosto crudo su come uno studente di buona famiglia possa dimenticare facilmente i propri valori di fronte alle lusighe del facile arricchimento, del sesso e della violenza. Bravissimo il co-protagonista. Non ho letto nello specifico il libro da cui é tratto il film ma traspare la stessa antipatia nei confronti di una certa alta borghesia barese presente in altri romanzi di Carofiglio.

  • Aug 30, 2009

    aveva dei buoni spunti, ma alla fine mi è scaduto alla grande.

    aveva dei buoni spunti, ma alla fine mi è scaduto alla grande.

  • Feb 23, 2009

    Ottimo film. Uno dei pochi raggi di luce nel buio del cinema italiano contemporaneo. Ottima sceneggiatura (basata sul romanzo omonimo), ottima compagnia di attori e regia sublime (grande Vicari). Un film di faustiana memoria che non lascia indifferenti .. e che fa riflettere.

    Ottimo film. Uno dei pochi raggi di luce nel buio del cinema italiano contemporaneo. Ottima sceneggiatura (basata sul romanzo omonimo), ottima compagnia di attori e regia sublime (grande Vicari). Un film di faustiana memoria che non lascia indifferenti .. e che fa riflettere.

  • Nov 29, 2008

    Finalmente un bel film italiano. Merito sicuramente di una storia (tratta dal romanzo di Carofiglio) che riesce a descrivere in maniera ineccepibile il Sud-Italia; di un co-protagonista (Michele Riondino) di cui sentiremo parlare; e di un regista (Daniele Vicari) che si conferma uno dei talenti più interessanti del nostro cinema.

    Finalmente un bel film italiano. Merito sicuramente di una storia (tratta dal romanzo di Carofiglio) che riesce a descrivere in maniera ineccepibile il Sud-Italia; di un co-protagonista (Michele Riondino) di cui sentiremo parlare; e di un regista (Daniele Vicari) che si conferma uno dei talenti più interessanti del nostro cinema.