Gianluca Braschi's Movie Ratings - Rotten Tomatoes

Movie Ratings and Reviews

The Return
The Return(2003)

Intensissimo e denso di una fitta simbologia, immerge in un'atmosfera di profonda angoscia. Impossibile non rimanerne sconvolti.

Hacksaw Ridge

Finalmente un buon film. Interessante sotto tutti gli aspetti e inusuale. A parte qualche caduta di tensione nella parte finale direi che scorre tutto con ritmo, pathos e una deliziosamente barocca semplicità. Iperrealista a tratti.

Kung Fu Panda 3

Mi sembra decisamente il meno riuscito o il meno interessante della trilogia.

Everest
Everest(2015)
½

Mi ha appassionato anche se non amo la montagna. Le riprese della vetta dell'Everest dànno veramente l'idea di quanto sia maestoso.

Seventh Son
Seventh Son(2015)
½

Senz'infamia e senza lode.

Avengers: Age of Ultron
½

Fantastico, brillante. Un po' caotico.

Into the Woods

Un po' un guazzabuglio. Come musical passa inosservato.

Focus
Focus(2015)
½

Ben poco più che divertente, ma amore e truffe non vanno molto d'accordo.

Sidewalls
Sidewalls(2011)
½

Delicato, divertente.

Birdman
Birdman(2014)
½

Intenso, ma anche molto teatrale. Un vero film e, in parte, un film vero.

Whiplash
Whiplash(2014)

Fantastico, ma la sua bellezza si coglie solo alla fine.

Exodus: Gods and Kings
½

Assolutamente privo di pathos, prigioniero di un postmodernismo insulso e frigido. Visivamente accattivante la prima parte.

American Sniper

Molto teso. Difficile sapere che cosa pensarne. Realistico, ma sempre american.

La sedia della felicità

A me la storia delle sedie non ha mai fatto ridere.

Chef
Chef(2014)

Per me i film sulla ristorazione tendono ad essere tutti uguali.

RocknRolla
RocknRolla(2008)
½

Il tipico film che non si vede l'ora finisca.

Magic in the Moonlight

Molto lontanto dai capolavori di Woody Allen, gradevole, non appassiona mai.

Begin Again
Begin Again(2014)

Divertente, leggero e spumeggiante.

Brick Mansions

Un grande spot per il parkour.

The Equalizer
½

Forse, anche troppa azione...

Ted
Ted(2012)

Una versione apparentemente scorretta de "I Muppets". Risente moltissimo dell'impostazione da cartone animato.

Guardians of the Galaxy

Divertente. Ben fatto (come tutti i film della serie). Non conoscendo i fumetti non prende come le altre serie Marvel.

The Railway Man
½

Finalmente un film che racconta una storia. Pur non eccelso, davvero molto intenso.

The Fault In Our Stars

È il tipo di film che io non sono in grado di giudicare.

The Giver
The Giver(2014)

Interessante, ma non sviluppato.

Behind the Candelabra
½

Un autentico capolavoro del kitsch.

Lone Survivor

Mah... fin dall'inizio si intuisce chi sarà il sopravvissuto solitario.

Hercules
Hercules(2014)
½

Talmente assurdo da essere anche un po' interessante.

Olympus Has Fallen
½

Mediocre. Quasi uguale a "White House Down".

Jimmy P.
Jimmy P.(2014)
½

Biografico. Da una storia vera.

Carrington
Carrington(1995)

Non so perché, ma sono straordinariamente e appassionatamente affezionato a questo film.

Transformers: Age of Extinction

A parte la lunghezza eccessiva e il completo cambio di cast ha perso ogni leggerezza e, forse, ogni interesse.

Me, Myself and Mum
½

Teatrale. Involontariamente inquietante.

Dawn Of The Planet Of The Apes

Francamente, non condivido questi entusiasmi esagerati.

Snowpiercer
Snowpiercer(2014)
½

Avvincente e non banale.

Chloe
Chloe(2010)

Spunti interessanti e buona recitazione, ma il risultato non convince pienamente.

Reign Over Me
½

Francamente, non convincente.

Escape Plan
Escape Plan(2013)

Quando ci sono Stallone e Schwarzenegger (insieme, poi) la previdibilità totale è scontata. Meglio concentrarsi su altre cose.

Live Die Repeat: Edge of Tomorrow
½

Finalmente, un film che è un piacere vedere per gli occhi e per la mente.

Gravity
Gravity(2013)
½

Stilisticamente perfetto, ma a lungo andare noioso.

Pompeii
Pompeii(2014)

Credo che sia estremamente difficile fare un film interessante sull'argomento. Qui siamo molto lontani.

RoboCop
RoboCop(2014)

Sono tendenzialmente contrario a questo genere di operazioni (remake, sequel ad anni di distanza). In questo caso diciamo che l'aspetto tecnologico è - ovviamente - infinitamente superiore all'originale. Anzi, il film del 2014 è quello che dovrebbe essere quello del 1987 (!).

Redemption
Redemption(2013)

Talmente scombinato da essere quasi un bel film.

Gambit
Gambit(2016)

Mi aspettavo molto, ma molto di più. Gradevole per passare una serata senza troppe pretese e un po' di sorrisi.

Nebraska
Nebraska(2013)

Potrebbe essere un film tristissimo e, invece, non lo è: incredibilmente senz'amarezza alcuna.

Grace Of Monaco

Una serie di luoghi comuni senza fine. Sembra un prodotto da ufficio-stampa.

Maleficent
Maleficent(2014)

Non erano più belle le favole di una volta (o al limite i cartoni animati)?

Godzilla
Godzilla(1998)

Pressoché inguardabile.

Still Life
Still Life(2015)
½

Raffinato, coerente e tristissimo, ma realistico.

The Lunchbox
The Lunchbox(2014)
½

Delicatissimo e raffinato: veri momenti di grande cinema e commozione.

Jobs
Jobs(2013)

Sembra 'la copia di mille riassunti': documentaristico.

Inside Llewyn Davis
½

Dolcissimo e straziante.

Venus in Fur
Venus in Fur(2014)

Stilisticamente perfetto, recitato benissimo, ma alla fine - francamente - annoia.

Live!
Live!(2007)

Pretenzioso. Calligrafico, ma senza sostanza.

The Monuments Men
½

Non entra mai in gioco veramente e non appassiona.

August: Osage County
½

Splendida prova attoriale di un cast eccezionale. Molto teatrale con parecchie cose già viste.

The Amazing Spider-Man 2

Davvero mi sembra che questa serie (del cui 'reboot' non si sentiva alcuna necessità) sia alla fine, povera di idee e di sviluppo ed affidata ad attori non all'altezza.

Bicycling with Moliere
½

Una meditazione amabilmente amara sulla realtà della vita e delle relazioni umane.

The Book Thief
½

Quasi una soap opera: deludente.

La religieuse (The Nun)
½

Didascalico, ben fatto, quasi un documentario da morire dagli sbadigli.

Hyde Park on Hudson
½

Apprezzabile lo sforzo, ma tutta roba già vista.

Philomena
Philomena(2013)

Fantastica Judi Dench (come al solito). Riesce a conferire leggerezza e commozione a un bel pezzo di cinema.

Austenland
Austenland(2013)
½

Passabile. Buona la partenza ,mediocre lo svolgimento e banale la conclusione.

Transcendence
½

Buona l'idea, pessimo lo svolgimento

Zoran, il mio nipote scemo
½

Gradevole. Interessante: anche se il finale è un po' improvvisato.

The Messenger

Temo che goda di una fama esagerata. In sé non è certo un cattivo film, anzi; ma manca di un punto di consistenza, un focus.

Quartet
Quartet(2013)

Classico pezzo di bravura attoriale. Piacevole e nulla più.

Arthur Newman

Mediocre. Convenzionale.

What's In A Name?
½

Molto francese dopo tutto. Assomiglia incredibilmente a "Carnage"

Haute Cuisine
½

Interessante mai banale, anche se il tema lo lascerebbe supporre. Non decolla mai veramente, però.

Amour
Amour(2012)

Ormai questo tema comincia ad essere fin troppo sfruttato cinematograficamente.

A Royal Affair
½

Estremamente raffinato. Interessante.

300: Rise of an Empire
½

Decisamente inferiore a "300" e pieno zeppo di inesattezze o, se si vuole, riscritture: se non altro pareggia l'esagerata simpatia per Sparta del primo film, creando la figura parallela di Temistocle quale pendant ateniese a Leonida.

R.I.P.D.
R.I.P.D.(2013)

Senz'infamia e senza lode. Un po' stupidino.

Prisoners
Prisoners(2013)

Finalmente un film fatto come si deve: interessante la storia e lo sviluppo. Ottimo cast.

L'intrepido
L'intrepido(2015)

Interessante. Abbozzato.

Shaun of the Dead
½

Davvero divertente per una volta.

The Wolf of Wall Street

Fantasmagorico e narrativamente accattivante, ma alla fine non coinvolge pienamente.

Babette's Feast (Babettes Gæstebud)

Semplicemente fantastico. Delicatissimo e profondo, ma anche divertente.

Human Capital

Quasi perfetto, nerissimo e dolciastro.

All the President's Men
½

Altri tempi; ormai, ingiudicabile: un classico.

The Counselor

Verboso e assolutamente non convincente. A tratti, neppure si capisce che succeda di tanto grave nonostante la dettagliata messa in scena di certi orrori.

Lee Daniels' The Butler
½

Meglio sarebbe stato uno sceneggiato televisivo in più puntate.

Don Jon
Don Jon(2013)

Siamo seri, dài. Non si può dare un finale così stupidamente moralistico a un film del genere.

We're The Millers

Mediocre: la solita americanata a lieto sui valori (pseudo)familiari.

Thor: The Dark World
½

Nessuna caduta di tensione.

This Is the End
½

Quando si arriva alla fine viene proprio da dire: "QUesta sì che è la fine!"

Captain Phillips

Finalmente un film davvero buono! Suspence, una buona storia e una buona realizzazione.

The Guilt Trip

Il solito road movie, ma talmente scombinato da finire un poco inquietante e, perfino, commovente.

The Fifth Estate
½

Alcune buone premesse seguite da un pessimo svolgimento.

Star Trek Into Darkness

Incredibilmente ben fatto e appassionante.

World War Z
World War Z(2013)
½

Grande dispendio di mezzi e di cinematografia, ma scarso interesse. Niente che non si sia visto già (e meglio). Forse, un tentativo di trattare con un grande e vasto cast un tema da film di serie B.

Seeking a Friend for the End of the World

Tema interessante, ma trattato troppo da film di serie B.

Paranoia
Paranoia(2013)
½

Tutte cose già viste.

I'm Still Here

Come "mockumentary" non fa ridere affatto; dà, anzi, l'impressione di essere un mock-mock-umentary. Mah...

Much Ado About Nothing
½

Forse, il migiliore adattamento shakespeariano di K. Branagh.

The Incredible Burt Wonderstone
½

Esilarante Jim Carrey: Gandolfini alla fine.

Red 2
Red 2(2013)

Il solito film d'azione senza una vera storia.

Warm Bodies
Warm Bodies(2013)
½

Debole il finale, per il resto scorrevole e divertente.

The Wolverine
½

La serie "X-Men" sembra più cinematografica delle altre nell'ambito delle storie di supereroi.

Me and You
Me and You(2014)
½

Si intravvede il tocco del grande maestro. La trama è troppo esile, però.

The Hunt
The Hunt(2013)
½

Bellissimo e terribilmente inquietante.

Margin Call
Margin Call(2011)

Un pezzo di bravura per gli attori.

Upside Down
Upside Down(2013)

Una credibile impressione di "già visto"

Cloud Atlas
Cloud Atlas(2012)

Decisamente troppo lungo, ma non privo di una certa bellezza anche se sconclusionata.

Oz the Great and Powerful
½

Una sorta di riedizione, ma senz'ironia.

The Place Beyond The Pines
½

Troppe storie: è come vedere tre film o anche quattro. Davvero troppo lungo.

The Great Gatsby

Immenso sforzo narrativo e visionario. Squilibrato.

Iron Man 3
Iron Man 3(2013)
½

A parte il finale abbastanza fiacco e inconcludente e una certa sovrabbondanza di armature uno svolgimento più che discreto che assicurano due ore di buon divertimento.

The Lookout
The Lookout(2007)

Forse, promette più di quel che può dare, ma parte da buone premesse. Inevitabile, forse, il finale.

Seven Psychopaths
½

Una trama fitta e interessante che si complica e banalizza un po' troppo nel finale.

Arbitrage
Arbitrage(2012)

Avvicente, mai banale; per quanto su un impianto apparaentemente tradizionale procede inesorabilmente per accumuli d'ansia senza mai una vera risoluzione.

Killer Joe
Killer Joe(2012)

Per certi aspetti terribile, per altri coinvolgente.

The Master
The Master(2012)
½

Eccezionale filmografia, recitazione eccellente; lascia, tuttavia, un senso di incompletezza eppure comunica a tratti il senso di un turbamento inquietante.

Something Wild

A suo tempo uno dei miei film preferiti; ora un classico. Rivisto oggi non ha perso la sua forza.

Silver Linings Playbook

Decisamente carino e piacevole, ma da un candidato ad ottto Oscar e vincitore di uno credo sia doveroso aspettarsi un po' di più.

Albert Nobbs
Albert Nobbs(2012)

Molto ben fatto, non convince mai veramente. Personalmente, mi sfugge il senso di tutta l'operazione.

Monsieur Lazhar

Estremamente toccante e intenso. Una grande lezione.

The Watch
The Watch(2012)

Tutte le solite sciocchezze americane in un solo film. Almeno ogni tanto si ride.

Magic Mike
Magic Mike(2012)

Sembra obbligatorio a un certo punto che ogni regista "cult" diriga una boiata. Quest è quella di Steven Soderbergh.

Anna Karenina

Stilisticamente più che perfetto e visivamente interessantissimo, alla fine non convince o, forse, non commuove. Personalmente, fra le ormai tante versioni delal storia nessuna mi prende veramente.

Lincoln
Lincoln(2012)
½

Un capolavore di estrema e inutile raffinatezza.

Arthur
Arthur(2011)
½

Inutile e insopportabile. Si trascina per tutto il tempo senza un guizzo

Young Adult
Young Adult(2011)
½

Su un impianto decisamente tradizionale si sviluppa questa commedia degli equivoci a suo modo catartica e rassicurante. L'eterna lotta contro l'entropia degli eventi è vana e tutti noi lo sappiamo benissimo.

Flight
Flight(2012)

Perde un po' nel finale, ma nel complesso avvincente a tratti serrato.

Bienvenue à bord
½

Divertente, edulcorato.

Django Unchained
½

Fantastico. Riesuma il gusto per le grandi narrazioni ormai perduto.

Jack Reacher
Jack Reacher(2012)

Che strano effetto vedere Wener Herzog come attore e in una parte secondaria. Per il resto intrattenimento puro nella migliore tradizione americana.

Life of Pi
Life of Pi(2012)
½

Uno spettacolo visivo di rara raffinatezza e bravura su una trama un po' troppo esile e a tratti eccessivamente favolistica.

The Hobbit: An Unexpected Journey

Il pericolo era ricadere in una riproposizione de "Il Signore degli Anelli". Lo ricorda davvero molto da vicino (soprattutto "La Compagnia dell'Anello"), ma riesce a trovare la sua strada tra pezzi di bravura, scrittura serrata e qualche calligrafismo.

Moonrise Kingdom

Apparentemente semplicissimo, ma ricco di invenzioni. Tenerissimo.

Argo
Argo(2012)

Interessante. A tratti nel finale realmente avvincente. Meno comica (o brillante) del previsto la prima parte.

Trouble with the Curve
½

Molto convenzionale. Passabile. Un po' la soltia storia.

Twice Born
Twice Born(2013)

Tipicamente Italiano tende lievemente al calligrafio. Buona sceneggiatura e buona realizzazione. Un po' confuso il soggetto.

Skyfall
Skyfall(2012)
½

Com'è duro essere James Bond (ma soprattutto essere M)! Chi l'avrebbe mai detto? Azione adrenalica, ma anche una certa cupezza.

Savages
Savages(2012)

Caotico e incomprensibile sembra una brutta copia (ma che cos'è una brutta copia di una brutta copia?) di "Natural Born Killers" confermando l'eccezionale discontinuità del regista.

Kundun
Kundun(1997)

Bellissimo. Impensabile senza la colonna sonora di Philip Glass (forse, la sua migliore) risalta per i bellissimi costumi e la bellissima scenografia. Intenso e commovente.

Killing Them Softly

A suo modo raffinato e di pregevole fattura tuttavia non convince fino in fondo. Dove va a parare?

Total Recall
Total Recall(2012)
½

Visivamente impressionante, ma decisamente inferiore all'originale in quanto a trama e tensione. Perché mai dovremmo parteggiare per gli uni o per gli altri?

Prometheus
Prometheus(2012)

Confuso e inconcludente eppure interessante: citazionista all'eccesso e, comunque, visionario.

Shame
Shame(2011)
½

Concentrato. Scritto benissimo e ben recitato, si segue con grande interesse. A volte, però, si perde un po' il senso della direzione a cui vuole arrivare.

The Help
The Help(2011)

Sostanzialmente carino, ma decisamente troppo lungo.

Contraband
Contraband(2012)

Un classico di serie B.

The Amazing Spider-Man

Tecnicamente ineccepibile. Per il resto freddo, senza un vero motvio conduttore, non ispirato.

Hunger
Hunger(2009)
½

Estremamente realistico, anzi "iperrealistico" come certo tardobarocco romano (in pittura, intendo) al punto da essere surrealistico: avvince e sconcerta allo stesso tempo.

The Best Exotic Marigold Hotel

Tutto abbastanza convenzionale, ma anche abbastanza divertente e piacevole. Un po' scontato il finale, ma delizioso lo sviluppo.

The Iron Lady

Paradossalmente, la prima parte - dove la Thatcher da giovane è impersonata da altra attrice - è più interessante. A parte la leggera avversione all'abuso di film sull'Alzheimer (che sta diventanto una tematica da Oscar) - dal punto di vista della mera operatività tecnica - Meryl Streep ha meritato il suo terzo Oscar, che io, comunque, le avrei dato per "Il diavolo veste Prada", ma, forse, il comico leggero non è la strada giusta per fare incetta di statuette. Per il resto, il "drammatico" è qui è abbastanza spento e la trama diventa via via più riassuntiva mentre ci si avvicina al (gran) Finale, che non c'è.

Made in Dagenham
½

Ma perché la versione Italiana ha un titolo inglese compleatamente diverso? Leggero (un po' sempre le solite cose, ma tanto culturalmente corrette), ma sostanzialmente prevedibile.

We Bought a Zoo

Decisamente direi che Cameron Crowe ha proprio perso il tocco.

Marvel's The Avengers

Rende benissimo il movimento e la bellezza dei fumetti.

Cosmopolis
Cosmopolis(2012)
½

Uno sproloquio infinito che rassomiglia in peggio al peggior Rohmer shakerato con "eXistenZ".

Little Fockers
½

Sempre più star, sempre meno trama, sempre meno risate.

War Horse
War Horse(2011)
½

Romanticissimo, ma tenero. Bellissime le ambientazioni.

Another Year
Another Year(2010)

Un piccolo capolavoro. Una serie di storie più che comuni abilmente intrecciate. Davvero molto inglese, comunque.

Pollock
Pollock(2000)

Sarà che l'"arte di Pollock" non mi interessa, ma nemmeno la sua biografia mi pare così tremendamente coinvolgente. Un 5 per l'impegno.

The Raven
The Raven(2012)
½

Il tentativo più o meno riuscito di riscrivere una storia di serial killer nell'800 e di incardinarlo sulla biografia di Edgar Allan Poe.

The Muppets
The Muppets(2011)
½

Delizioso. Sembra di tornare agli anni 70 e anche meglio (ai tempi guardavo pochissimo i Muppets in TV).

In Time
In Time(2011)

Molto buona l'idea e numerosi gli sviluppi; eppure c'è qualcosa che non convince fino in fondo al punto di risultare gradevole, ma niente di eccezionale. Un'occasione sprecata?

Little White Lies
½

Alcuni buoni, ma fin troppo usitati spunti e molto melodramma (da notare che come sempre in questi casi i protagonisti sono tutti ben agiati): quanto di più simile si potrebbe trovare nella cinematografia attuale post-moderna a una settecentesca "comédie larmoyante".

Wrath of the Titans
½

Troppo confusionario e dalla trama assolutamente non avvincente.

The Intouchables
½

Tanto inverosimile da essere vero si sviluppa come una vera commedia brillante fino a un certo punto per poi perdere climax. Interessante, comunque.

Four Lions
Four Lions(2010)

Parte commedia per diventare, poi, dramma. Il risultato non convince fino in fondo.

Look at Me
Look at Me(2005)
½

Uno dei film più divertenti che io abbia mai visto.

Drive
Drive(2011)

Emozionante e imprevedibile, pieno di sorpreso. Parte come una commedia e diventa un thriller noir (in qualcosa assomiglia a Crononberg ultima maniera). Non riuscivo a cogliere il nesso con "Valhalla Rising", ma, poi, evidentemente mi si è - ahimè - chiarito.

Se sei cosi ti dico si
½

Francamente, si stenta a capire il senso di questa storia - a parte il fatto che in entrambi i sensi i precedenti sono milioni. Il film è basato unicamente sull'abilità di Solfrizzi.

Hugo
Hugo(2011)

Splendore della cinematogafia, ricchezza dei dettagli, bellezza delle scene e orgia di riferimenti non riescono del tutto a nascondere l'inconcludenza e povertà della trama.

The Descendants
½

Un bel film anche se fra quelli di Alexander Payne è, forse, il meno interessante. Continua la sua ricerca di una trama sempre più esile; il rischio è di trasformare l'ordito in qualcosa di molto vicino a un tulle intellettualoide. Il rischio è la frigidità.

The Painted Veil
½

Per puro caso (e senza saperlo) ho visitato i luoghi dove è stato girato e mi sono sempre chiesto come fosse questo film. L'ho cominciato diverse, interrompendomi quasi subito. Una volta superate le prime vicende direi che la storia prende. Molto bella la fotografia e buona la sceneggiatura. Non so se la bellezza del film dipenda dalla bellezza del romanzo (che ho, ma non ho mai letto).

The Eagle
The Eagle(2011)

Una sorta di peplum (con più o meno la stessa storia di "Centurion") dei giorni nostri. Protagonisti e storie assolutamente improbabili.

My Nanny's Secret

Pura manovalanza cinematografica. Forse, è un film tv?

Warrior
Warrior(2011)

L'ossessionte tutta america per la paternità e altrettanto per la competizione in un melodrammone d'altri tempi. Ricorderebbe molto "The Fighter" se avesse unoa storia almeno lontanamente verosimile.

Unknown
Unknown(2011)

Tutto sommato mediocre. Ormai queste cose sono viste e riviste. Impossibili redenzioni.

Nothing To Declare (Rien à déclarer)

Finalmente un film in cui si ride veramente. Ne avevo davvero bisogno.

Mission: Impossible Ghost Protocol
½

Incredibilmente il migliore di tutta la serie. Ipertecnologia e azione pura con quella levità che è quasi ironia. Un film d'azione quando l'azione è azione è pure spontaneamente divertente.

The Skin I Live In

Abbastanza inquietante da sembrare verosimile. Un ritorno di Almodovar ad Almodovar con tutto ciò che questo comporta.

Incendiary
Incendiary(2009)

A proposito di niente con nessun carattere...

Greenberg
Greenberg(2010)
½

Decisamente noioso e inconsistente a parte la sensazione insopportabile di "déja-vu" che accompagna quasi ogni scena del film.

The Mechanic
The Mechanic(2011)

Un film d'azione quasi puro - a parte la solita ossessione americana per la paternità - sufficientemente accattivante; ovviamente, è un remake.

The Change-Up
½

Il tema dello scambio di persone è veramente ormai troppo trito e ritrito nella cinematografia americana e non solo. Difficile ricavarne qualcosa di interessante. Molto movimentato, ma sterotipico e, per di più, inaspettatamente volgarotto specialmente per essere un film "per famiglie".

Real Steel
Real Steel(2011)

Visivamente comunque interessante è talmente stupidino da essere divertente. A parte la solita ossessione americana per il rapporto padre/figlio saccheggia allegramente tutti i film sull'argomento.

Zack and Miri Make a Porno
½

Partenza confusa, svolgimento brillante, finale convenzionale. Tutto sommato divertente.

Sahara
Sahara(2005)

Praticamente nullo dal punto di vista della trama eppure divertente; a tratti brillante.

Paul
Paul(2011)

Che delusione! Una partenza frizzate e promettente, uno sviluppo sempre più stanco e mediocre che va perdendosi in una faticosa collezione di gag citazioniste e neanche troppo divertenti e, poi, il solito banalissimo finale. Divertente, all'inizio.

The Ides of March

Notevole davvero. Inaspettatamente notevole per un regista che ha diretto uno dei film più noiosi di tutti tempi. Ora, una scrittura serrata e senza fronzoli e una recitazione diretta e asciutta. Una storia semplice, ma significativa. Molto buono.

Puss in Boots

Divertente. Vorticoso il finale. Verso nuove avventure.

Unthinkable
Unthinkable(2014)
½

Didascalico e prevedibile fin nei minimi dettagli. Può forse contribuitre a un dibattito tutto interno agli USA, ma per il resto troppo profondamente tipizzato nei caratteri e nello sviluppo.

Derailed
Derailed(2005)
½

Il gusto americano per una serie di colpi di scena su colpi di scena nel finale (mentre tutto è così prevedibile) fa sì che il film non si sollevi mai da un generico thriller da TV infrasettimanale.

Bad Teacher
Bad Teacher(2011)

Una storia finalmente non buonista (ma, in realtà, fino a che punto?) con quel pizzico di scorretto che non urta. A parte alcuni personaggi completamente inutili (Scott Delacorte) o insufficientemente caratterizzati colpisce a volte nel segno. Ha sufficiente dinamismo per risultare divertente.

Triage
Triage(2009)
½

Confuso. Buona l'idea iniziale. Sviluppo inadeguato.

Rise of the Planet of the Apes

Ho sempre trovato la serie del "pianeta delle scimmie" sempre estremamente angosciante. Questo remake ovviamente migliora estremamemnte dal punto visivo l'originale, ma la bontà - ora come allora - del film dipende dalla bontà dell'idea originale.

Kung Fu Panda 2

Molto diverso dall'altro (gli americani sembrano davvero ossessionati dal tema della genitorialità), ma ugualmente godibile e divertente.

Corpo Celeste
½

In bilico fra la noia totale e lo scombiccherato intellettualismo etico di certa cultura "alta" affastella una tale mole di luoghi comuni che è difficile districarne un qualche senso.

Crazy, Stupid, Love.

Apparentemente, un film stupidissimo (lo dice anche il titolo) che corre, poi, il rischio di essere due film in uno, per la verità. Interessante notare che gli sceneggiatori americani anche in casi del genere ce la mettono tutta per creare comunque una storia con un certo mordente. Alla fine due ore di svago spensierato (a parte lo scontatissimo finale con la solita già vista allocuzione scolastica di fine d'anno).

Crazy, Stupid, Love

Apparentemente, un film stupidissimo (lo dice anche il titolo) che corre, poi, il rischio di essere due film in uno, per la verità. Interessante notare che gli sceneggiatori americani anche in casi del genere ce la mettono tutta per creare comunque una storia con un certo mordente. Alla fine due ore di svago spensierato (a parte lo scontatissimo finale con la solita già vista allocuzione scolastica di fine d'anno).

Sherlock Holmes: A Game of Shadows

Difficile e fantastico, drammatico e incline al chiaroscuro: completamente diverso dal primo, ma altrettanto avvincente (se non di più); vagamente cupo, ma divertente. Riesce nell'intento di trasformare una trama di ingegno in una d'azione.

Midnight in Paris
½

Il film parte con le migliori intenzioni e, incredibilmente, per l'ultimo Allen, prende corpo e ritmo fino a sfiorare l'eccellenza o, per lo meno, il divertimento da commedia leggera, ma sofisticata. Purtroppo, a un certo punto interviene l'intellettualismo dell'Allen maturo e tutto precipita in qualcosa come "La pazza storia del mondo I" di Mel Brooks, ma senza risate. Il problema dell'intellettualismo di Woody Allen è che inguaribilmente naif e immancabilmente 'cheap' risulta pesantemente indigesto.

Pandorum
Pandorum(2009)
½

Ennesima variazione sul tema dell'astronave impazzita: in questo senso pedestremente simile a tanti altri film. Qualche idea qua e là .

Case 39
Case 39(2010)

Il tipico film che non andrei mai a vedere al cinema.

New In Town
New In Town(2009)
½

Commediola sentimentale di quasi nessun interesse.

Stone
Stone(2010)
½

Interessante, ma fin troppo confuso. Non è ben chiaro dove voglia arrivare.

Anonymous
Anonymous(2011)

Troppo aggrovigliato. A tratti scarsamente interessante. L'epoca Tudor sarebbe un altro periodo storico sul quale proibire di girare film per i prossimi 25 anni.

Boogie Woogie

Scorre via senza infamia e senza lode.

London Boulevard
½

Fin troppo elaborato per essere convicente.

Larry Crowne
Larry Crowne(2011)

Banale e inconcludente e prevedibile soprattutto nel finale; divertente, però!

This Must Be The Place
½

'Tu vuo' ffa l'americà': ecco quel che succede (Muccino, Sorrentino) quando un autore italiano vuole essere americano e diventa più americano degli americani senza riuscirci affato. Quel che ne esce è una cosa strampalata, ma purtroppo il talento di Sorrentino è troppo e così si alternano autentiche delizie con banalità o trivialità assolute.

Cowboys & Aliens

A tratti momenti di buon cinema; piacevole nel complesso: peccato per il finale.

Gorbaciof
Gorbaciof(2010)
½

Raffinato. Alcune scene di ottimo cinema. Abbastanza sconsolato nel complesso.

Hot Tub Time Machine

Un po' la solita storia alla "Back to the Future".

Heartbreaker (L'Arnacoeur)

Leggerissimo e abbastanza divertente, ma troppo prevedibile e banale - soprattutto nel finale.

Carnage
Carnage(2011)

Fantastico (ma ad essere fantastico è soprattutto il testo di Yasmina Reza) e sottilmente ancora più perfido dell'originale.

No Strings Attached

Un po' la solita minestra riscaldata.

Source Code
Source Code(2011)
½

Premesso che non è minimamente paragonabile a "Inception" nonostante vi sia frequentemente accostato, rimane un film di pregevole fattura e, per taluni aspetti, involontariamente inquietante. Purtroppo il tema della ripetizione è ormai abusato nella cinematografia e questo toglie un po' di interesse alla storia.

A Dangerous Method

Ispirato agli stessi fatti narrati dal film di Faenza ne dà una caratterizzazione completamente diversa e paradossalmente molto meno drammatica e più didascalica.

The Young Victoria

Magnificamente girato, ma probabilmente non ineccepibile in quanto ad accuratezza storica nel complesso gradevole.

Mrs. Brown
Mrs. Brown(1997)
½

Un'ottima interpretazione di Judi Dench in un raffinato schizzo biografico.

L'âge de raison (With Love... from the Age of Reason)
½

Banale nel suo assunto (e, soprattutto, ri-raccontato in tutte le salse), ma agevole e spigliato nello svolgimento. Gradevole.

The Jewel (Il Gioiellino)
½

Molto ben recitato, ma troppo scarno e documentaristico. Ovvia trasposizione di una storia veramente accaduta.

A Quiet Life
A Quiet Life(2011)
½

Ben strutturato e scorrevole. Ottimo Servillo. Buona caratterizzazione dei personaggi.

Priest
Priest(2011)
½

Visivamente interessante, ma scontato dal punto di vista della storia.

Contagion
Contagion(2011)
½

Documentaristico e, forse, Altmanniano è fin troppo ricco di spunti per un film di 'soli' 100 minuti. Non tutto funziona, ma l'impressione generale è quella di uno dei migliori film su un caso di epidemia.

Just Go with It

Troppo prevedibile anche per un film di Adam Sandler.

Drive Angry
Drive Angry(2011)
½

Nel suo genere non è di peggiori anche se la trama è fin troppo assurda e pretestuosa.

Green Lantern
½

Decisamente le storie della DC Comics sono meno interessanti o, almeno, affascinanti di quelle della Marvel. La serie dei film tratti dai fumetti (e i 3D) stanno veramente inflazionando la tenuta di questo genere. Tra le altre cose credo che la versione italiana sia abbastanza penalizzata dal doppiaggio.

Conan the Barbarian

Manca dell'atmosfera e del piglio dell'originale. Alla fumettistico e scontato.

Seeking Justice

Considerato il genere ci si sarebbe aspettati molto peggio; invece, lo svolgimento - a puro titolo di intrattinemento - non è male dopo tutto.

Youth Without Youth

Interessante. Fluisce malinconicamente come un fiume in piena, ma difficilmente appassiona.

Bruno
Bruno(2009)
½

Divertente. A tratti anche graffiante. Un po' troppo lungo, forse.

The Other Woman
½

Assoltuamente irreggibile. Fatuo. Per di più appensatito da una stura interminabile di luoghi comuni e politicamente corretti.

Transformers: Dark of the Moon
½

Decisamente troppo lungo e troppo meno ironico dei precedenti. Si prende davvero troppo sul serio per raccontare così poco in così molto tempo. Fortunatamente, sembra che i Decepticon siano stati definitivamente distrutti.

Serious Moonlight

Meg Ryan ritorna alla commedia con esiti molto incerti. Il finale precipita.

Cyrus
Cyrus(2010)
½

Scontro di solitudini: un dramma travestito da commedia.

Captain America: The First Avenger
½

Tutto sommato deludente: un lunghissimo prequel per spiegare la situazione e i personaggi (che già si conoscono ampiamente). Yawn!

The Human Resources Manager

Ennesima versione de "il ritorno alle radici", "i valori familiari" e il classico road movie, delicato e ben fatto, tenero, ma non appassiona realmente.

Scott Pilgrim vs. the World

Tenero, divertente e spensierato riesce a cogliere quel pizzico di magia che resta nell'essere giovanissimi. Un po' troppo lunghi gli episodi finali, forse.

Brooklyn's Finest
½

Certamente non paragonabile a "Training Day" anche se vi è naturalmente accostato. Del resto Fuqua non ne ha più azzeccata una. Artefatto e per lo più non convincente anche se le vividezza di rappresntazione affascina.

The Green Hornet

Per lo più inconsistente. Una commediola. Ma Cameron Diaz a che si è ridotta?

Season of the Witch
½

Probabilmente partendo dall'idea che sia un film bruttissimo se ne salva qualcosa e il finale è decisamente molto brutto. Il resto regge a patto di digerire la solita americana serie di luoghi comuni e fattoidi.

The Blind Side
½

Talmente inverosimile da essere una storia vera, è sostanzialment un filmetto - per quanto estremamente piacevole. Impagabile Sandra Bullock: Oscar meritato.

The Conspirator
½

Una ricostruzione accurata ed intensa. Sentito, ma forse troppo lungo.

The Dilemma
The Dilemma(2011)

Rimane a mezza strada fra un film comico e uno sentimentale e questa è la sua più grossa pecca: per il resto si vede.

X-Men: First Class

Drammatico e pieno di colpi di scena non pretestuosi, nonostante l'estrazione fumettistica e le solite iterazioni di trama tipiche di queste serie, avvince e conquista fin dal primo momento.

Gulliver's Travels
½

Presumibilmente una delle peggiori trasposizioni dei Viaggi di Gulliver.

Mammuth
Mammuth(2011)

Elitario, difficile, aspro e soprattutto tristissimo. Impossibile scambiarlo per un film comico: più dolce il finale.

Burke and Hare
½

A parte alcune possibili incongruenze (ma non conosco così a fondo la storia) vuole essere una commedia nera, ma non fa, poi, così ridere.

The Secret in Their Eyes (El Secreto de Sus Ojos)
½

Fantastico! Bellissimo! Fluido e piacevole, ma intenso! Oscar strameritato.

The Other Guys
½

Anche i film - apparentemente - demenzial hanno una loro dignità a volte; se non altro per il cast. Decisamente molto più divertente e godibile della media per questo genere di film.

Fantastic Mr. Fox
½

Davvero molto interessante e ben fatto, ma non mi è riuscito a piacere. A tratti mi ha quasi annoiato. Troppo difficile immedesimarsi nei drammi esistenziali di un pupazzo di volpe.

The Visitor
The Visitor(2008)
½

Mai invadere gli appartamenti altrui o prendere lezioni di djembe: ne scaturiscono solo guai.

Solitary Man
Solitary Man(2010)
½

Immensamente triste, ma anche incredibilmente realistico. Nessun lieto fine, fortunatamente.

The Accidental Husband

Abbastanza inconsistente, ma finchà (C) rimane sul livello della "commedia degli equivoci" non può non avere i suoi momenti: è quando vuole fare la commedia sentimentale (e romantica) che sfuma velocemente nel nulla.

Soul Kitchen
Soul Kitchen(2010)

Abbastanza inverosimile. Divertente, gradevole.

Devil
Devil(2010)

A tratti sorprendente, si vede senza grandi difficoltà.

Ne le Dis à Personne (Tell No One)

La piacevolissima sorpresa di vedere un thriller francese mozzafiato e pieno di svolte con personaggi interessanti.

Clerks II
Clerks II(2006)

Non aggiunge niente a "Clerks". Tentativo di Kevin Smith di rimettersi sul "mainstream"

The Beaver
The Beaver(2011)

Diversi spunti interessanti, ma decisamente irrisolto. Difficile anche comprenderne le ragioni di fondo.

The Tree of Life

Misticheggiante. Irrisolto, ma interessante.

Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides
½

Alquanto deludente sotto molti aspetti. Del resto chi sentiva il bisogno di un'intera altra trilogia (per me la storia era già finita dopo il primo filme)? A tratti quasi noioso.

Megamind
Megamind(2010)
½

Divertente. Brillante (anche se a tratti convenzionale).

Due Date
Due Date(2010)
½

Anche se non particolarmente originale (il solito road movie) molto divertente e a suo modo toccante.

Buffalo Soldiers
½

Peccato per il finale alquanto deludente. Per il resto divertente e, soprattutto, inusuale. Ogni tanto, per fortuna, qualcosa di diverso.

Water for Elephants

Se non fosse decisamente un filmetto, sarebbe un 'filmone' di genere. Il circo fa sempre questi effetti.

Thor
Thor(2011)

Non sembrava il caso di scomodare Kenneth Branagh per un film(etto) del genere. Fin troppo semplice la trama pur se l'effetto complessivo è abbastanza godibile. Ottima la resa di Asgard visivamente - a quanto ricordo - simile, se non migliore, al fumetto.

Last Night
Last Night(2011)
½

Dolcissimo, ma anche vagamente malinconico. Veramente ben scritto e ben recitato.

Limitless
Limitless(2011)

Molto buona l'idea, mediocre assai lo svolgimento: stentato, come di solito, l'inizio e pasticciato il finale. Bene Bradley Cooper, astro in ascesa; in disfacimento, Robert De Niro.

The Next Three Days
½

Perennemente in bilico sul limite fra banalità e decenza - dopo un inizio stentato - riesce a raggiungere la fine senza annoiare anzi con un'inconsueta tensione adrenalinica.

Dogma
Dogma(1999)
½

Talmente scombiccherato da risultare divertente (al di là di una serie infinita di spiegazioni che ne fanno in gran parte un film piuttosto parlato che recitato). A livello di gag funziona, ma se voleva veicolare un qualche messaggio al di là del solito serioso sciocchezzaio tipico di un discorso di questo tipo non si sa proprio quale potrebbe essere. Meglio dimenticare la sovrastuttura pseudoteologica e farsi qualche sana risata.

Le Missionnaire (Hallelujah!)

Commediola movimentata e abbastanza brillante: niente più.

Open Water
Open Water(2004)
½

Davvero emozionante ed inquietante,

Dylan Dog: Dead of Night

à passato davvero troppo tempo da quando leggevo Dylan Dog e, quindi, non sono in grado di fare paragoni col fumetto anche se tendenzialmente mi sembra meno avvincente. Ho visto "Dellamore, Dellamorte" ed era davvero tutt'altra cosa. Abbastanza spiazzante, ma si vede con una certa piacevolezza. Il cast senza infamia e senza lode.

The Kids Are All Right
½

Saggio di bravura attoriale a tre: Julianne Moore, Annette Bening e Mark Ruffalo. Difficile dire chi se la cavi meglio. Frizzante e simpatico: fine convenzionale e anche un po' scontata.

The Fighter
The Fighter(2010)

Il realismo è senz'altro una forma d'arte anche quando sfiora l'iperrealismo e certo l'Oscar (perchà (C), poi, è il primo) è pure senz'altro meritato (meno l'altro), ma i racconti di boxe (e quanti sono nella storia del cinema!!) finisco per essere un po' tutti uguali: favole morali.

Independence Day

Decisamente povero e stereotipico e, oltretutto, retorizzante. Rimane, comunque, un must-see in quanto iniziatore di un genere che non saprei come definire: apocalittico demenziale?

Black Swan
Black Swan(2010)

Aggrovigliato e confuso, ma non privo di mordente, dispiega una buona cinematografia purtroppo su un canovaccio fin troppo consunto.

True Grit
True Grit(2010)
½

Gran bel pezzo di cinematografia. Onore al merito: splendida rivisitazione del genere e ottimo remake.

Rabbit Hole
Rabbit Hole(2010)
½

Raffinato e leggero, ma intenso. Evita la trappola del facile sentimentalismo con risultati più che buoni.

Downfall (Der Untergang)
½

Stupendo. A distanza di sei anni rivedo con piacere e mi commuovo ancora.

Potiche
Potiche(2011)
½

Era parecchio che non ridevo tanto: esilarante.

Il Caso Dell'infedele Klara (The Case of Unfaithful Klara)
½

Yawn! Che noia, ragazzi! Perchà (C) tutta questa infarcitura pseudopsicologica o, addirittura, ideologica in una storiella così? Sceneggiatura indecente.

The Bounty Hunter

Abbastanza nullo, ma divertente. La professionalità si vede anche in un film da niente come questo.

Skyline
Skyline(2010)
½

Raffazzonato B-movie.

Il giorno della civetta (The Day of the Owl)

Estremamente classico: un piccolo capolavoro. Peccato per il finale un po' tirato via.

Hereafter
Hereafter(2010)

Tutto si può dire di Clint Eastwood fuorchà (C) che non sappia dirigere alla grande anche quando si trova tra le mani una storia eccessivamente esile. Un grande artigiano, senz'altro.

Tron Legacy
Tron Legacy(2010)

à finalmente - dal punto di vista tecnico - quello che sarebbe dovuto essere "Tron", ma, ahimè, 28 anni dopo (impressionante!). Per il resto ancora un filmetto.

TRON
TRON(1982)
½

Tutto sommato un filmetto. Apprezzabile - per quei tempi - come primo tentativo.

The Tourist
The Tourist(2010)
½

Gradevole. Prevedibile. Ampio cast (compresa mezza cinematografia italiana in parti minori), ottima fotografia, trama inane.

Bright Star
Bright Star(2009)
½

Di pregevole fattura, ma abbastanza noioso. Ma forse sono le vite dei poeti romantici ad esserlo.

Cell 211 (Celda 211)

Bellissimo. Molto intenso. Mozzafiato.

Bad Lieutenant: Port of Call New Orleans
½

Niente a che vedere coll'omonimo di Abel Ferrara (non che questo sia un male). Sinuoso, sconclusionato e con un pizzico di genio.

Whale Rider
Whale Rider(2003)

Ennesima opera prima "modern folk" per lanciarsi nel mercato americano, Carino. Da notare come questo genere di film non si accontenta di finire bene, ma deve sempre finire ultrabene.

Velvet Goldmine

Afflitto da un'eccessiva lunghezza per una trama tanto esile e da un certo generale "miscasting" parte molto bene per perdersi dalla metà in poi nelle more di una rappresentazione che manca di un punto focale: si ispira troppo strettamente alla vita di certe star del periodo per non identificarsi completamente.

Insomnia
Insomnia(2002)

Avvincente, molto ben girato e non cervellotico (come altri di Nolan). Rivisto con estremo interesse, mentre alla prima visione mi era passato quasi del tutto inosservato.

Hellboy
Hellboy(2004)

Purtroppo, non conoscendo la serie a fumetti, non è possibile dire quanto fedele sia all'originale. Interessante, comunque.

You Will Meet a Tall Dark Stranger

Intreccio di concorrenti disastri matrimoniali.

The Fourth Kind

Interessante e disturbante.

Happy Family
Happy Family(2010)

Vagamente narcisistico e decisamente attorno a nulla. Per il resto, gradevole o, almeno, abbastanza gradevole.

About Last Night

Francamente datato e in taluni passaggi - non so se in base agli standard odierni o in generale - anche un po' noioso, per il resto carino: nulla più.

Everybody's Fine
½

Pieno di buone intenzioni, ma erratico. Menzione speciale per Drew Barrymore.

La Nana (The Maid)

Veramente delizioso. Coinvolgente a diversi livelli.

Saw 3D
Saw 3D(2010)

Si spera sia VERAMENTE l'ultimo capitolo della saga.

Diabolique
Diabolique(1996)
½

Cupo e lento. Purtroppo, un po' pasticciato.

Pietro
Pietro(2010)
½

Realistico fino allo straziante; commovente e tristissimo.Forse, fin troppo pessimistico, ma fino a un certo punto.

Unstoppable
Unstoppable(2010)
½

Un film d'azione puro, spettacolare e quasi perfetto (a parte una certa somiglianza fin troppo spiccata con "Runaway Train" di Andrey Konchalovskiy del 1985!).

The First Beautiful Thing (La prima cosa bella)

Davvero molto intenso e commovente; certo poco commedia, se molto all'Italiana.

Howl
Howl(2010)
½

Una sorta di documentario, ma particolarmente sballato - come richiede l'argomenteo - e, involontariamente, divertente.

The Social Network
½

Se non altro una storia, comunque, molto interessante. Forse, non un grande film, ma almeno ha qualcosa da dire.

Fame
Fame(2009)
½

Una specie di documentario glamour e superficiale senza trama e senza senso. Niente a che vedere con l'originale o tantomeno con la serie TV.

The Time That Remains

Tenero e violento. Drammatico e scanzonatico. Nostalgico e rassegnato.

Swimming Pool

Semplicemente fantastico. Quasi perfetto.

Thirteen Days
½

Ben fatto, ma nel complesso - a dire la verità - abbastanza noioso. Magari per un americano...

No Way Out
No Way Out(1987)

Mi è tornato in mente vedendo "Salt" di cui sembra una pallida riproposizione. Un film decisamente interessante - se non altro - con un cast notevole.

Salt
Salt(2010)

Un buon film di spionaggio e controspionaggio: nient'altro. Ovviamente, molti luoghi comuni collegano le solite scene d'azione.

Wall Street: Money Never Sleeps

Si intravvede qua e là la mano del grande cineasta. Si segue tutto con estremo interesse. Purtroppo un'improvvisa torsione ai 3/4 verso la soap opera rende un film piacevole quello che poteva essere un grande film.

Wall Street
Wall Street(1987)

Presumibilmente, il miglior film di Oliver Stone. Un classico, ormai.

Buried
Buried(2010)

Bello. Drammatico e intensissimo.

Eagle Eye
Eagle Eye(2008)

Un remake nelle intenzioni più fascinoso e invece più stupidino di "Enemy of the State".

Harold and Maude
½

Francamente sopravvalutato.

Les aventures extraordinaires d'Adèle Blanc-Sec (The Extraordinary Adventures of Adèle Blanc-Sec)
½

Vaporoso come un gelato alla panna: inconsistente, ma gustoso.

One Flew Over the Cuckoo's Nest
½

Un classico sotto tutti gli aspetti anche a 35 anni di distanza. Imperdibile.

The Town
The Town(2010)

Più che discreto il primo tempo (anche se abbiamo visto di molto meglio in "Gone, Baby, Gone" e in "Good Will Hunting), discreto il resto con un grande calo nel finale.

Le refuge (Hideaway (Le refuge))

Interessante, ma da Ozon ci si aspetta qualcosa di più - francamente.

Knight & Day
Knight & Day(2010)

L'incredibile è che anche per una cosa del genere gli Americani investano tanto. Dovrebbe essere una commedia e un film d'azione, ma è senza trama. Per nulla coinvolgente.

Cado dalle nubi
½

Modesto. Anche per gli standard della comicità italiana. Alcune buone gag, però.

Inception
Inception(2010)

Puzzling. Travolgente sceneggiatura. Purtroppo il punto focale è troppo debole e non trascinante.

The Last Airbender
½

Trama molto debole in un profluvio di soli effetti speciali. Incompiuto.

Law Abiding Citizen

Anche partendo da una tale banalità gli sceneggiatori americani riescono a costruire una storia se non interessante almeno divertente.

Cosmonauta
Cosmonauta(2009)
½

Divertente la colonna sonora e il finale. Il resto al di là di un cumulo di luoghi comuni sembra suggerire che bisogni essere nostalgici di qualcosa che non è mai avvenuto: una sorta di ricordo fittizio.

Eat Pray Love

Divagazioni inconsistenti talmente stereotipate da sembrare quasi divertenti.

The Lovely Bones

Nonostante a tratti si intravveda - al di là di un evidente calligrafismo - il tratto di una superiore cinematografia, il soggetto non è sufficientemente interessante per ricavarne un buon film.

La solitudine dei numeri primi (The Solitude of Prime Numbers)
½

Avevo letto il libro l'anno scorso e mi era abbastanza piaciuto. Ero perciò del tutto prevenuto circa la sua realizzazione cinematografica. Mi sono dovuto, invece, ricredere: interessante e rende decisamente bene (a parte il finale) l'atmosfera del libro; anzi, vi infonde una certa spinta narrativa che era una delle sue carenze.

A Single Man
A Single Man(2009)
½

Elegantissimo, rarefatto e un poco triste. Algido, ma commovente.

Il grande sogno
½

Interessante. Regia abbastanza curata e personaggi abbastanza credibili. Ovviamente di sogni ognuno ha i suoi.

Somewhere
Somewhere(2010)
½

Delicato, molto ben girato (purtroppo non raggiunge i livelli di "Lost in Translation"), ma riflette la squisita maestria della regista. Purtroppo la storia è davvero troppo esile.

The Wave
The Wave(2011)
½

Estremamente coinvolgente. Colpisce davvero. Un po' troppo didascalico.

Enigma
Enigma(2002)
½

Un buon film di spionaggio. Peccato ispirarsi a una storia vera: meglio se fosse stato completamente finzionale.

Chéri
Chéri(2009)

Estremamente letterario e ben scritto fino a un certo punto, da quel certo punto in poi (convenzionale) non convince più. Tirato via il finale. Splendida la Pfeiffer.

Miracle at St. Anna

Pur coraggioso nel suo tentativo di innovare riesce farraginoso e confuso e pertanto inefficace. Pastrocchiato il finale.

Serendipity
Serendipity(2001)

Per passare il tempo: a tratti poco più che mediocre.

Stand by Me
Stand by Me(1986)

Tenero, molto ben realizzato. Abbastanza buona la storia.

Regarding Henry
½

Diretto. Semplice, ma interessante.

In Good Company
½

Delizioso. Nella sua apparente semplicità un piccolo gioiello.

The Adventures of Priscilla, Queen of the Desert
½

Spumeggiante. Purtroppo non resiste molto al tempo. Quando lo vidi la prima volta, fu come assistere a una fantasmagorica girandola di invenzioni e di divertimenti (e non conoscevo praticamente alcuno dei tre attori protagonisti). Dopo sedici anni, devo dire che non fa più lo stesso effetto (e, in più, ora conosco decisamente bene i tre attori e le loro successive carriere).

District 9
District 9(2009)

Estremamente pretenzioso, ma non particolarmente originale. Da buone premesse si perde nella seconda metà in una certa monotonia da film d'azione di serie B.

Okuribito (Departures)

Coraggioso. Molto delicato. Interessante.

Out for Blood

Qualche spunto *teoricamente* interessante, ma il resto banalissimo.

The White Ribbon (Das weisse Band)

Un'ottima prova di cinematografia, ma i contenuti e gli obiettivi francamente sfuggono.

Death Defying Acts

Ottima cinematografia. Non mi pare molto fedele alla storia 'originaria', ma alla fine comunica qualcosa.

The A-Team
The A-Team(2010)

Io non ero fan neppure della serie "A-Team" originale. Bene Liam Neeson, mediocre tutto il resto. Non puoi avere azione pura alla "crash, crash, boom, boom" e intrigo insieme.

Outlander
Outlander(2009)
½

Praticamente, senza capo né coda.

La matassa
La matassa(2009)

Appassionante. Divertente.

Once upon a Time in Mexico

Elaborato (troppo?), strano, (forse) bello...

Ghost Rider
Ghost Rider(2007)
½

Confuso. A sprazzi passabile.

American Dreamz
½

Appena guardabile (per Hugh Grant).

Crazy Heart
Crazy Heart(2009)

Interessante. Ben tratteggiato anche se eccessivamente languido. Fantastico Jeff. Oscar meritato. Incredibile Colin Farrell.

Paris
Paris(2008)
½

Delizioso (anche se non privo di una sottile vena retorica) ed estremamente gradevole soprattutto (o, forse, solo?) per chi adora od idolatra Parigi.

My Best Friend's Girl

Siamo seri! � una storia? Chi è il protagonista? Vagamente inquietante in maniera affatto involontaria - credo -, mentre vorrebbe semplicemente essere comico.

Arizona Dream
½

Riconosco la grandezza delle idee e il tocco "regiuistico", ma... insomma, mi ci sono volute (dal 1995 ad oggi!!!!!!) tante di quelle sessioni per vederlo tutto e dargli un senso (se ce l'ha) che quando è arrivata l'ultima inquadratura l'ho accolta con un senso di liberazione e di sollievo.

Traitor
Traitor(2008)
½

Impossibile da prendere realmente sul serio. Interessante, ma confuso.

Easy Virtue
Easy Virtue(2009)

Convenzionale. Involontariamente (?) amaro.

The International

Confuso e inconcludente: diverte per il cambio continio (veramente "internazionale") di ambientazione. Sarà perché sono appena stato a Istanbul... Impagabile la sequenza all'interno del Guggenheim Museum.

Ghost Town
Ghost Town(2008)

Divertente; specialmente, nella prima parte.

Cold Mountain
½

Delightful. I've tought it was just a stupid romantic story, instead it delivers moments of great cinema. / Così scombiccherato e confuso da risultare commovente e tenero come un fiume in piena: tragico, quando lo si credeva sentimentale.

To Live and Die in L.A.

Un vero classico in tutti i sensi. E io non l'avevo mai visto!

Raising Arizona
½

Realmente spiazzante. Pieno di idee, ma spesso non pienamente realizzate.

La Nostra Vita (Our Life)
½

Davvero molto ben recitato e terribilmente realistico (neo-neorealistico?) indubbiamente colpisce: addirittura a tratti delicato.

Diverso da chi? (Different from Whom)

Molta stereotipia, ma si ride e abbastanza. Bene la Gerini.

Arthur
Arthur(1981)

Mi chiedo come sia possibile che questo film abbia vinto due Oscar: siamo seri!

Pope Joan
Pope Joan(2009)

Se non fosse che certe storie medievali (in virtù di una superiore narrabilità) sono talmente belle, ci sarebbe ben poco da vedere in questo film e poco di cui dirne.

Videocracy
Videocracy(2009)

� un docufilm su che cosa? Su Berlusconi o su Fabrizio Corona & Lele Mora? Ho molti dubbi, poi, sul fatto che il caso Italiano sia così particolare. Un'indagine su altri paesi come USA, UK, Francia, Brasile, Venezuela, Cina, Turchia, Russia, India, perché no? In ogni caso prodotti come questi fanno benissimo alle persone rappresentate.

Robin Hood
Robin Hood(2010)

120 minuti di presentazione per 8 minuti di storia fanno ben sperare in un ampio "sequel" o questo piuttosto un "prequel" di una possibile trilogia. Il gioco delle ibridazioni è talmente forsennato (da "Le retour de Martin Guère" a "Salvate il soldato Ryan", passando per "Giovanna d'Arco" à la Luc Besson e perfino "Kingdom of Heaven" - ed è veramente troppo!) che dei Merry Men e della foresta di Sherwood con strizzata d'occhi ad "Avatar" resta davvero ben poco. Ridateci "Il Principe dei Ladri".

Iron Man 2
Iron Man 2(2010)
½

Deludente per chi ha apprezzato il primo film. Sembra un semplice prequel di "Avengers".

Date Night
Date Night(2010)

Farsesco. A tratti divertente.

Alexander
Alexander(2004)

Tendenzialmente bombastico e anche sufficientemente noioso per non essere visto affatto è fin troppo fedele alla storia per essere un film americano di argomento storico e/o mitologico; ambito nel quale il regista americano medio sembra autorizzato a prendersi per tradizione assodata ogni genere di libertà. Purtroppo l'ideologismo di Oliver Stone gira a vuoto alla ricerca di un qualche possibile punto d'appoggio che inevitabilmente non trova: se fedele all'ordine dei fatti, il film non lo è per niente allo spirito della storia e dei personaggi. Colpa aggiuntiva: la concomitanza col film non girato, poi, di Baz Luhrman, ci ha impedito di vedere come sarebbe stato l'omonimo prodotto dell'Australiano sicuramente più divertente.

From Paris with Love

Incosistente. Divertente e niente più.

Agora
Agora(2010)

Un "peplum" con pretese filosofiche.

Gaslight
Gaslight(1944)

Sviluppo e trattamento quasi perfetti.

The Ghost Writer

Un esercizio di stile decisamente ben condotto anche se la trama rimane fondamentalmente debole. Raffinata la colonna sonora di A. Desplat - come sempre.

Clash of the Titans

Per ragazzini testoronici. Assolutamente infedele al racconto mitologico, ma davvero belle alcune scene.

People I Know

Niente di particolare, ma interessante.

Green Zone
Green Zone(2010)
½

Un finto intrigo che nasconde un semplice film d'azione abbastanza ordinario.

It's Complicated

Delicato e divertente, (quasi) mai banale. Peccato davvero per la sterzata (in verità già intuibile e prevista fin dopo i 3/5) verso il convenzionale e, paradossalmente, rassicurante. Inutile il finale.

Le petit Nicolas

Ridere fa decisamente bene alla salute: non ho riso da tanto da anni e anni. Divertentissimo e brillante.

L' Imbalsamatore (The Embalmer) (The Taxidermist)

Di una tristezza sconfinata per una storia di scarso interesse. Apprezzabile il tentativo, assai meno il risultato.

Shutter Island

Allucinante sotto tutti gli aspetti e anche angosciante. Senza un filo di speranza.

Francesca
Francesca(2009)
½

Interessante. Soprattutto la prima parte.

Lakeview Terrace

Originale (non tanto la trama quanto l'ambientazione) e davvero inquietante.

Giulia non esce la sera (Giulia Doesn't Date at Night)

Nello stile solito di Piccioni, ma meno incisivo del solito. Forse, semplicemente troppo triste. Interessante.

A Prophet (Un prophete)

Straordinariamente realistico (si vede che non è un film americano), è spietato nella descrizione di un mondo spietato. Praticamente perfetto, non riesce pur tuttavia a trasformare il protagonista in eroe: impresa impossibile per "la contradizion che no'l consente".

Alice in Wonderland
½

Deludente sotto molto aspetti.

Ricky
Ricky(2009)
½

Buona l'idea, discreto lo svolgimento; necessariamente irrisolto il finale.

The Wolfman
The Wolfman(2010)
½

Ennesima variazione sul tema del licantropo. Sempre a poche spanne dalla banalità pur tuttavia la evita.

The Book of Eli
½

Interessante. Non il solito film d'azione. Buona fotografia. Bene soprattutto la prima parte; poi, qualche sfilacciatura.

The Boy in the Striped Pajamas (The Boy in the Striped Pyjamas)
½

Straziante e tristissimo. Ben fatto. Fra i più commoventi sull'argomento.

Factory Girl
Factory Girl(2007)
½

Qualche buono spunto (ma ormai quanti sono i film che citano la Factory di Andy Wahrol???), ma uno svolgimento abbastanza convenzionale.

Tropic Thunder
½

Sconclusionato, praticamente senza regia: una semplice passerella di comici (Tom Cruise, per carità). Non fa nemmeno ridere.

The Darjeeling Limited
½

Basta con questi film pseudointellettualoidi. Insoffribile. Banale.

What Just Happened?

Una variazione sul tema di "The Player" con più realismo forse, ma meno interessante. Pensavo molto peggio.

An Education
An Education(2009)

Delicato. Scorrevole. Interessante.

Lake Tahoe
Lake Tahoe(2008)
½

Eccessivamente statico si riduce a una serie di piccole gag sul nulla in una generale tristezza di fondo.

Gouttes d'eau sur pierres brûlantes (Water Drops on Burning Rocks)

Ã? tratto da un testo di Fassbinder e si vede. Gli nuoce una troppo diretta derivazione teatrale: interessante, ma concettoso.

The Concert (Le concert)

Une pièce de cinéma "comme il faut".

Cyrano De Bergerac
½

Fantastico. Fedelissimo all'originale! Un capolavoro di recitazione.

Avatar
Avatar(2009)

Custer e gli Indiani (pardon: i Nativi Americani) a Little Big Horn in formato technopop e salsa teosofica con la colonna sonora di "Apocalypto".

Amelia
Amelia(2009)
½

Scorrevole. Scialbo.

Kiss Me Again (Baciami ancora)

Certi seguiti/sequel dovrebbero essere proibiti per decreto-legge. Brava Valeria Bruni Tedeschi.

Rachel Getting Married
½

Un piccolo capolavoro di delicata tristezza.

Up in the Air
½

Buono il primo tempo: gradevole e divertente. Poi, inevitabilmente si perde. Superfluo lo snodo drammatico. D'altronde con tali premesse era davvero difficile trarne una storia sensata.

The Devil Wears Prada
½

Godibile in tutti i sensi. Molto divertente. Dimostra, se ce n fosse bisogno, che Meryl Streep è in grado di interpretare al meglio qualunque parte.

The Assassination of Jesse James by the Coward Robert Ford

Davvero impressionante. Montaggio e cinematografia perfetti. Bellissima sceneggiatura.

Surrogates
Surrogates(2009)
½

Divertente. Mediocre. Si vede.

Hachi: A Dog's Tale

Semplice e commovente la storia, cui nuoce forse l'inutile americanizzazione, è caratterizzata più che recitata. Novanta minuti di buoni sentimenti spruzzati qua e là da pedestri puntate sul metafisico. Divertente la più sconclusionata e insulsa cerimonia funebre della cinematografia hollywoodiana.

Sherlock Holmes

Finalmente, un film davvero divertente. Uno spasso per la mente e per l'emozione dall'inizio alla fine.

Brothers
Brothers(2009)

Intenso. Impressionante. Momenti di molto buon cinema.

Looking for Eric
½

Fiacco. Qualche ideuzza in una trama così "loachiana" da non lasciare spazio alla sottotrama "comica".

My Best Friend
½

Interessante. Estremamente gradevole e ben fatto. Un po' troppo costruito al limite dell'artefatto il finale.

Couples Retreat

Giusto per passare il tempo.

Look Both Ways

Squallore suburbano australiano con schizzi di filosofia di vita.

Dorian Gray
Dorian Gray(2009)
½

Discreta trasposizione di un bellissimo romanzo.

The Prestige
The Prestige(2006)

Un vero e proprio gioco mentale, ma anche di cuore. Ã? stata un'emozione rivederlo dopo tre anni.

The Wackness
The Wackness(2008)
½

Finalmente, un film divertente.

The Twilight Saga: New Moon
½

Trama minimalista per un risultato minimo.

Troy
Troy(2004)

Assolutamente infedele all'Iliade e diversi punti totalmente fuorviante restituisce tuttavia una qualche idea dell'originale seppure con mezzi quasi completamente diversi.

Broken Embraces
½

Autocompiaciuto e autocitazionista scorre lentamente (in taluni momenti troppo lentamente) praticamente senz'alcuna commozione. Perfetto nella sua costruzione "senza lèmuri" regala un momento di divertimento autentico nella ricostruzione perfetta eppure tutta diversa delle prime scene di "Donne sull'orlo di una crisi di nervi".

2012
2012(2009)

Praticamente senza trama (come sempre nei film di Roland Emmerich); si guarda esclusivamente per gli effetti speciali che sono comunque più divertenti che terrificanti come vorrebbero essere. Una sorta di grande animazione documentaristica attraversata da un galoppo autocompiaciuto e felice di stereotipi della più pedestre elementarità.

The X-Files: I Want to Believe (The X Files 2)

Non manca di spunti interessanti, soprattutto nella prima parte. Poi, la tensione scende rapidamente.

Beyond a Reasonable Doubt

Potrebbe essere un film discreto se non fosse per l'inizio decisamente troppo lento - e passi - , ma soprattutto per il finale appiccicato lì.

Russian Dolls (Les Poupées Russes)

Inutile sequel di un film insignificante.

The Ant Bully
½

Non al livello degli altri cartoni dello stesso genere.

O' Horten
O' Horten(2007)
½

Rigoroso nella sua essenzialità. Saturo di angoscia inespressa.

Welcome to the Sticks
½

Divertente. Molto francese. Ben scritto, ma convenzionale.

The Men Who Stare at Goats
½

Confusionario. Pretenzioso. Intellettualoide.

Three Days of the Condor

Interessante e godibile, ma datato.

Ripley Under Ground
½

Una versione appena più raffinata di "Week End con il morto"

Garage
Garage(2007)
½

Tristissimo, ma intenso. Misurato.

Mrs. Henderson Presents

Gracile. Buona cinematografia. Aneddotico.

The Hurt Locker

Interessante. Discreto. Ben girato. Un po' deludente il finale.

The Other Man
½

Parte molto bene, ma poi declina nel convenzionale più spinto alle "volemose bbene".

21
21(2008)

Divertente. Nulla più.

Factotum
Factotum(2006)

Certi tipi di opere non si prestano, evidentemente, alla trasposizione cinematografica.

Julie & Julia

Deludente. Manca di una vera storia: non decolla mai.

The Milk of Sorrow (La Teta Asustada)

Apprezziamo la buona volontà (ma l'Orso d'Oro??).

Red Cliff (Chi Bi)
½

Il più se ne va in decrizioni di eventi e battaglie.

Hackers
Hackers(1995)
½

Troppo datato. Forse, una volta poteva anche piacere un film del genere.

Choke
Choke(2008)
½

Purtroppo non ho letto il libro, ma il film sembra abbastanza disorganico . Molto divertente fino a un certo punto; poi, il gioco non sembra valere più la candela.

The Lost City

Necessita di grandi sforbiciate.

Idiocracy
Idiocracy(2006)

Stupidino veramente, ma non privo di spunti.

Street Kings
Street Kings(2008)
½

Una piacevolissima sorpresa. Avevo inziato a vederlo pensando alla solita fesseria americana d'azione poliziesca di serie B. Si rivela, invece, discretamente interessante, movimentato e ricco di colpi di scena pur negli ambiti del genere classico.

Whatever Works

Sembra che Woody Allen abbia sempre meno da dire - e, in effetti, è una tendenza naturale.

G.I. Joe: The Rise of Cobra

Pura azione e visualità. Non conosco il fumetto.

The Taking of Pelham 1 2 3

Finalmente, un film realmente d'azione che si vede.

Away From Her
½

Straziante. Molto ben recitato. Tristissimo.

Meet Dave
Meet Dave(2008)
½

Abbastanza stupido e fin troppo semplice. A volte strappa qualche sorriso.

Knowing
Knowing(2009)
½

Ero partito prevenuto avendo, per sbaglio, visto già il finale. Ovviamente, pensavo a qualcosa di incommensurabilmente banale. La tematica, invece, sarebbe interessante anche se lo sviluppo non è dei migliori. Qualche buon momento, comunque.

The Proposal
The Proposal(2009)

Scontatissimo eppure divertente.

A Bug's Life
A Bug's Life(1998)

Assolutamente delizioso.

Katyn
Katyn(2009)
½

Belllo e tremendo. Intenso e inquietante nella sua sempllicità.

U-Turn
U-Turn(1997)
½

Sconclusionato e calligrafico insieme. Ho tentato di vederlo più volte registrandolo da Telepiù e ora da SkyTV: allucinantemente brutto.

O Jerusalem
O Jerusalem(2007)
½

Deludente. Documentaristico.

King of California
½

Indecifrabile. Buono lo spunto, scadente lo sviluppo.

I'm Not There
½

Terribilmente intellettualistico, ma mai banale. Forse, l'unico modo per rappresentare degnamente Bob Dylan.

Flyboys
Flyboys(2006)
½

Belle le ricostruzioni anche se molto "leccate". Troppo composto e un po' lunghetto.

Postcards from the Edge

Dopo quasi vent'anni rivedo con estremo piacere. E quante star! Alcune non erano ancora neppure famose (ora non lo sono già più?).

No Mercy
No Mercy(1986)
½

Dopo circa vent'anni e almeno una doppia dozzina di tentativi (in TV) sono riuscito a vederlo interamente. Niente di particolare. Un thriller onesto. Almeno Kim interpreta la parte che le riesce meglio e non ha ancora quell'espressione da oca giuliva tragica che ha messo su dall'Oscar in poi.

The Real Blonde
½

Delizioso. Uno spasso. Divertente.

The Believer
The Believer(2002)
½

Un film incredibile. Terribilmente inquientante, fin troppo, quasi spiazzante. Molto interessante sotto tutti i punti di vista.

Somebody Up There Likes Me
½

Un bel drammone classico fin troppo lineare.

Clerks
Clerks(1994)

A volte il successo di certi film è davvero affatto inspiegabile: questo ha addirittura lanciato Kevin Smith come "grande regista".

Sleepless in Seattle
½

Carino. Rivederlo adesso fa un certo effetto: un film dove la gente non ha il cellulare, scrive lettere e non email, non va in chat, non invia SMS e ha computer ridicoli che spediscono fax da Windows 3.1 e rispondono a qualunque domanda possibile e immaginabile da schermate nere. Sembra impossibile. Impossibile da credere pure la storia (impossibile da credere che Bill Pullman possa fare la parte dell'antipatico). Una menzione speciale a Norah Ephron per farci credere possibile l'impossibile come pochi sanno farlo. L'amore è forse eterno, ma anche le sciocchezze non scherzano.

Moonstruck
Moonstruck(1987)

1987!! Non li dimostra. Mi sembra ieri che andavo a vederlo per caso una sera al Capitol di Martorano. Ancora godibilissimo. Leggero e profondo, tenero e violento. Imperdibile. Uno dei miei preferiti.

The Hangover
The Hangover(2009)
½

Talmente assurdo e scombinato da potere essere quasi bello.

Milk
Milk(2008)

Political correctness allo stato puro. Nostalgia anni '70

Made of Honor

Una via di mezzo fra "Il matrimonio del mio migliore amico" e "Il padre della sposa" senza la brillantezza di nessuno dei due.

Frost/Nixon
Frost/Nixon(2008)

Finalmente, un bel film da vedere in una fresca serata d'estate.

The Spiderwick Chronicles

Mah... formula inflazionata. Così così.

I Think I Love My Wife

"Puzzling". Ã? un film che non arrivo a comprendere realmente. Certo, che fra l'originale "Le genou de Chloe" e questo ce ne corre...

Army of Darkness
½

Deludente. Forse, una questione di aspettative (Sam Raimi!)

Longtime Companion

Difficile appassionarsi a una storia di vent'anni fa.

We Own the Night
½

Drammone poliziesco-familiare molto classico. Passabile.

Freedom Writers

L'ennesima rimasticatura di "A Blackboard Jungle" e, soprattutto, "Dangerous Minds". Sempre più corretti politicamente.

The Nanny Diaries
½

La difficile impresa di dare una dignità a qualcosa che non può averla.

Breakfast at Tiffany's
½

Un classico. Raffinato. Avevo letto il racconto di T. Capote e mi pare diverga da questo in alcuni punti essenziali, però.

Journey to the Center of the Earth

Si vede (per chi ama il 3D ancora meglio). Impossibile ricreare la magia del vecchio film.

Chinatown
Chinatown(1974)
½

Fantastico. Difficile da seguire. Complicato al punto che una singola distrazione impone di ritornare indietro. Molte cose si capiscono solo in seguito. Denso, intricato e intrigante. Certo: un film d'altri tempi.

Eros
Eros(2004)
½

Calligrafico. Estremamente elaborato, ma noioso. Si accende di qualche guizzo il secondo episodio.

The Deaths of Ian Stone

Incosistente. Qualche buon'idea in una trama del tutto insoddisfacente.

Ca$h (Cash)
Ca$h (Cash)(2008)
½

Inverosimile. Una versione francese di "Ocean Eleven".

Terminator Salvation

Divertente. Ben fatto. Quasi meglio degli altri. Ã? veramente un nuovo inizio.

Vanity Fair
Vanity Fair(2004)
½

Difficile rendere in un film un romanzo "fluviale" e tanto ricco di personaggi e situazioni. Il tentativo è parzialmente riuscito.

The Girl with the Dragon Tattoo
½

Män som hatar kvinnor = "Uomini che odiano le donne" e non "La ragazza che giocava col fuoco". Comunque, non cambia molto. Il film è troppo lungo e assai poco hollywoodiano, mentre è chiaro che voleva esserlo. Nella trasposizione bisognava essere più essenziali. Ci hanno voluto mettere dentro tutto e il risultato è così così.

Edward Scissorhands

Davvero un classico e sotto diversi aspetti. E dire che io non l'avevo mai visto! Un po' sovrabbondante.

Dan in Real Life
½

Divertente, ma niente più. Ma davvero si può credere che succedano certe cose?

Captivity
Captivity(2007)

Francamente, bruttissimo! E, soprattutto, inutile. Ma siamo sicuri che sia di Roland Joffe?

Coco Before Chanel
½

Scorrevole, ben girato (soprattutto nella prima parte).

Jay and Silent Bob Strike Back
½

Non che Kevin Smith in genere esalti, ma questo è realmente modesto.

Lezioni di cioccolato (Chocolate Lessons)

Realmente modesto sotto quasi tutti gli aspetti. Ma davvero ha vinto tanti premi? Dovrebbe far ridere?

Caos Calmo (Quiet Chaos)
½

Ho letto il libro con estremo piacere durante il mio viaggio in Australia. Non sono riuscito nell'immediato a vedere il film, perché era fin troppo fedele. Ora, a distanza di un anno rivedo il film con piacere. Forse, più essenziale, meno verboso.

Mr. Brooks
Mr. Brooks(2007)
½

Una piacevole sorpresa: un film che avevo "saltato", considerandolo minore. Invece, per buona parte (eccetto il solito doppio rovesciamento finale in stile hollywoodiano) estremamente interessante.

Looking for Mr. Goodbar

Triste come solo gli anni '70 sapevano esserlo.

L'Auberge Espagnole
½

Un concentrato di luoghi comuni all'ennesima potenza. Banale. Pretenzioso.

Lars and the Real Girl
½

In bilico fra l'inquietante e il commovente regala momenti di serena meditazione.

Severance
Severance(2006)

Per passare il tempo ...

X-Men Origins - Wolverine
½

Un po' deludente. Decisamente inferiore agli altri film della trilogia degli X-Men.

Angels & Demons
½

Senza capo né coda, ma almeno ha una storia e si vede. Chissà il prossimo della serie...

Star Trek
Star Trek(2009)

Abbastanza bello, ma molto diverso dai precedenti. Una specie di "back to square 1". Personalmente, mi ero ormai abituato all'equipaggio di Jean-Luc Picard e tornare a quello di James T. Kirk mi dà un senso di malinconia. Comnque, i caratteri di quella serie erano più fortemente tipizzati e ciò aiuta in operazione come queste.

State of Play

Finalmente, un film che prende dall'inizio alla fine e con qualcosa da raccontare nonostante la solita ossessione degli Americani per il colpo di scena all'ultimo minuto.

The Matador
The Matador(2006)

Divertente: non l'avrei mai detto. Piacevole.

Franklyn
Franklyn(2008)
½

Davvero molto particolare. Forse, troppo particolare...

Two Lovers
Two Lovers(2008)

Pressoché perfetto. Un piccolo capolovoro nel suo genere.

Duplicity
Duplicity(2009)

Girato davvero benissimo e in una maniera calligrafica, rischia di risultare freddo e incomprensibile (a tratti perfino noioso) per via di un'eccessiva complessità.

Rendition
Rendition(2007)

Interessante, ma documentaristico. Manca di una vera storia.

No Reservations

Si vede. Passabile. Molto convenzionale.

L'Âge des ténèbres (The Age of Ignorance) (Days of Darkness)

Di una tristezza davvero desolante, ma purtroppo - credo - abbastanza realistico - dopo tutto. Se voleva mostrare il declino del mondo occidentale, ci riesce, non dando alcuna speranza di alcun tipo.

Quantum of Solace

Enjoyable. Strictly acion movie. Not as good as "Casino Royale".

Vicky Cristina Barcelona
½

Yawn! Woody Allen? Oscar ?!?!? Yawn.

The Counterfeiters
½

Ben fatto. A tratti molto riucito, in parte irrisolto.

My Cousin Vinny
½

Divertente. A tratti esilarante. Godibile. Da una semplice, fin troppo semplice trama, Joe Pesci e Marisa Tomei traggono un divertissement d'ambito giudiziario. "Vilipendio alla corte!"

The Royal Tenenbaums
½

Godibile. Un classico del suo genere (anche se non è un genere classico). Ben scritto e diretto.

Push
Push(2009)

Un "teen movie" decisamente, ma dalla trama molto divertente.

He's Just Not That Into You

A volte c'e' bisogno anche di film stupidini. Passano come l'acqua. Indolori. Complimenti al cast (un po' sprecato).

Five Easy Pieces

Un piccolo capolavoro (d'altri tempi)! Da vedere.

The Firm
The Firm(1993)
½

Più di due ore di estrema godibilità. A parte il fatto che sono incredibilmente affezionato a questo film e non so perché, resta un film divertente e ben costruito.

Thank You for Smoking
½

Divertente alle prima visione.

Gran Torino
Gran Torino(2009)
½

Gran bel pezzo di cinema...

2 Days in Paris
½

Film "minore" e quel tanto di intellettualistico che non fa mai male e' godibile per quanto un po' convenzionale con quell'enfasi sul "culture clash" che non e', poi, tanto 'clash'.

Eastern Promises
½

Fantastico nella sua sobria crudezza. A tratti molto bello, ma in parte irrisolto.

The Wrestler
The Wrestler(2008)
½

Essenziale. Sobrio, mentre potrebbe essere melodrammatico. Senza riscatto. A tratti dolcissimo, mai sdolcinato.

Watchmen
Watchmen(2009)
½

Interessante. Inusuale. Nonostante la lunghezza si vede bene. Dal punto di vista meramente visivo è terribilmente originale. La trama risente moltissimo dell'impostazione fumettistica.

Three Colors: Red (Trois couleurs: Rouge)

An absolute must-see. Possibly, one of the all times masterpieces.

The Curious Case of Benjamin Button
½

Simply fantastic. A long meditation upon life and death. Lyric, epic and elegiac.

House of Sand and Fog

Bello. Intensissimo. Una tragedia greca. Estremamente commovente e realistico.

Doubt
Doubt(2008)
½

Recitato benissimo: incalzante. Possibile Oscar sia per la Streep (una Miranda Priestley con la cuffia da suora, ma molto meno brillante) che per Seymour Hoffman. Teatrale e si sente. Personalmente, il soggetto non mi interessa.

Revolutionary Road

Contorsioni (inutili) all'interno di una coppia. Davvero difficile comprendere l'entusiasmo attorno a questo film. Noioso.

Comme les autres (Baby Love)
½

Sembra dia inizio a un nuovo genere: quello del triangolo inverso almeno a vedere i provini che corrono nelle sale. Movimentato. Divertente e ben fatto.

Copying Beethoven, (Klang der Stille)
½

Intellettualistico. Ben scritto. Scorre benissimo come la musica di Beethoven.

Gone Baby Gone

Drammatico. Essenziale. Tenero e crudele.

Yes Man
Yes Man(2008)

Finalmente, si ride! E di gusto! Ne avevo estramemente bisogno e sono stato accontentato.

Hwal (The Bow)

Molto delicato. Particolarissimo. Tenero. Fiabesco.

I Could Never Be Your Woman

A volte bisogna anche guardare film stupidissimi. Sono divertenti per ammazzare il tempo.

Coyote Ugly
Coyote Ugly(2000)
½

Stupidissimo. Esilarante. La prima parte molto divertente.

Australia
Australia(2008)

Scorre come un fiume in piena con molte, forse troppe, svolte. Sembra non finire mai. Bellissima cinematografia per quanto a volte calligrafica. Eccessivo?

Defiance
Defiance(2009)
½

Fin troppo narrativo pur senza essere espressionistico scorre talvolta senza vere emozioni. Ma gli Ebrei che lingua parlano?

Slumdog Millionaire

Bello. Intenso. Dolcissimo e violento. Drammatico, ma tenero.

In Bruges
In Bruges(2008)
½

Interessante sotto molto aspetti (anche se le storie di killer professionisti cominciano a diventare abbastanza ripetitive), ma non del tutto convincente.

The Dark Knight

Sceneggiatura avvincente, azione, bellissima cinematrografia: per essere un film "fumettistico" e' decisamente ben riuscito.

Seven Pounds
Seven Pounds(2008)
½

Americanismo e Italianità. Tanti buoni sentimenti. Godibile.

The Jacket
The Jacket(2005)

Decisamente interessante.

The Duchess
The Duchess(2008)
½

Molto ben fatto. Piacevole. Non eccezionale.

The Spirit
The Spirit(2008)

Un po' troppo arzigogolato. Fumettistico.

Four Minutes
Four Minutes(2007)

Finalmente una storia ben scritta, ben sceneggiata e ben recitata. Bravo!

Across the Universe

Certa cinematografia contemporanea è veramente e patologicamente ossessionata dal citazionismo. L'effetto in qualche caso è stomachevole.

The Last Legion

Non ho ancora letto un libro di Valerio Massimo Manfredi, ma se questo film è molto fedele al libro come si dice, non so che pensarne.

La Ragazza del lago (The Girl by the Lake)

Belle scene, atmosfere rarefatte, ma sostanzialmente sviluppato attorno a una "non storia".

Good Night, And Good Luck

One of the most boring movies I've seen all my life long. I have slept all the time when I watched it and tried seven times to watch it without sleeping unsuccessfullyi

East Is East
East Is East(1999)

Never laughed so much. Exhilarating, hilarious and terribly interesting.

The Day the Earth Stood Still
½

Non ho visto l'originale (1951). Un film abbastanza interessante e ben fatto soprattutto nella prima parte. Poi, si perde.

Rollerball
Rollerball(1975)
½

Un classico, certo! Eppure non l'avevo mai visto. Un po' sotto le aspettative; interessante, tuttavia.

High School Musical 3: Senior Year

Costretto a vederlo con Camilla, mia nipote.

The Triplets of Belleville

Visto per caso e registrato per i miei nipoti che l'adorano. Fantastico!

Silk
Silk(2007)

Debole; anzi inconsistente. Non ho letto il romanzo di Baricco, ma la storia è talmente esile da non costituire la trama di un film. Bella la fotografia e la colonna sonora di Sakamoto.

Nero bifamiliare

Scarso. Povero e pretenzioso. Qualcosa all'inizio sembrava promettere di piùà.

Prizzi's Honor
½

Perfectly built, terribly entertaining: a must-see.

The Simpsons Movie

Although a fan of the TV series, couldn't get so much enthused of this cinematical effort.

Changeling
Changeling(2008)
½

Perfettamente nello stile calligrafico di Clint Eastwood. Bella storia.

Dead Poets Society

Once upon a time, one of my favourite movies. I still like it, actually, although I have watched it a lot of times.

American Beauty
½

Fantastico. Lo rivdeo per la prima volta dopo il 1999 e mi piace ancora immensamente come allora.

Pride and Glory

Interessante, ma pensavo meglio!

The Untouchables

Really a classic, right now.

La Zona
La Zona(2007)

Davvero molto bello! Intenso; pieno di colpi di scena.

Death at a Funeral

Divertente. Da vedere. Fa soptrattutto ridere la prima volta.

The Abominable Dr. Phibes

Ho visto il film nel 1977 e mi ha fatto una grande impressione. Rivisto su SkyTV a distanza di trent'anni fa ancora la sua figura, ma anche è un autentico pezzo di kitsch di culto.

12
12(2007)

Finalmente: un bel film! Ottimo rifacimento de "La parola ai giurati" adattato alla situazione contemporanea russa. Bravo il regista anche come attore. Qualche pasticcio sul finale.

Babylon A.D.
Babylon A.D.(2008)

Si vede abbastanza bene come semplice film d'azione. Curata la prima parte, si perde nella seconda assai meno convincente.

Once
Once(2007)

Carino. Bella colonna sonora.

The Mist
The Mist(2007)
½

Incredibile: non me l'aspettavo! Un film ricco di simbolismi e di tensione emotiva.

Van Helsing
Van Helsing(2004)
½

Senza capo né coda si lascia vedere per la curiosità di come si possa mescolare nello stesso film tutto l'orrore: vampiri, licantropi e.. Frankestein.

The Year My Parents Went on Vacation (O Ano em Que Meus Pais Saíram de Férias)

Finalmente, vedo un film non commerciale qualunque cosa ciò voglia dire. Un po' "El abrazo partido", un po' "Valentin" devo dire che non mi convince pienamente pur essendo ben fatto ed estreamemente interessante.

Mamma Mia!
Mamma Mia!(2008)
½

Avevo visto il musical a New York nel 2002 e l'avevo trovato divertente ancorché la storia sia davvero esile perfino banale. Così, ho visto anche il film. Che dire? Come al solito Meryl Streep tiene la scena (anche se il doppiaggio della versione italiana è realmente atroce). Gli altri tre sembrano un po' ingombrarsi a vicenda. Esile, banale, ma alla fine sono uscito canticchiando "Thank you for the music"!

Irina Palm
Irina Palm(2008)

Mi avevano parlato molto bene di questo film e l'ho visto in DVD. Innanzitutto, devo dire che tutto sommato è una storia tristissima. Forse, vuole essere comica, ma non ci riesce.

The Hunting Party

Succede ai film che vogliono essere troppo furbi di riuscire alla fine pasticciati e ineffettivi.

Next
Next(2007)
½

Francamente, credevo meglio. L'ho rivisto da poco in DVD e mi è sembrato abbastanza inconcludente.

The Rocker
The Rocker(2008)

Divertente un po' all'inizio; poi, assolutamente banale.

Hancock
Hancock(2008)
½

A volte, non capisco proprio il senso di certi film.

The Mummy: Tomb of the Dragon Emperor
½

Non ha quasi più niente da dire. Si guarda solo per gli effetti speciali e poco più.

The Mummy Returns

Inferiore al precedente, ma ancora per certi versi guardabile.

The Scorpion King
½

Povero. Solita storia, soliti effetti.

The Mummy
The Mummy(1999)

Il primo della serie è sempre il più accettabile. Buon remake dei classici: ne conserva abbastanza lo spirito, ma è molto migliore per gli effetti speciali.

Righteous Kill

Interessante. Si vede bene. I due attori troppo importanti si rubano la scena a vicenda e l'effetto non è, forse, dei migliori. Non è certo a livello di "Heat".

Un Giorno Perfetto

Finalmente un film italiano che racconti una storia di un certo spessore. Certo, che un intero primo atto trascorre senza che succeda alcunché. Interessante. Drammatico. Teso. Un film diverso dai soliti canoni di Ozpetek.

Burn After Reading

Pregevole la fattura come ormai ci hanno abituato i fratelli Coen, ma davvero poco interessante il soggetto. Sarà che sono (caso eccezionale, se non unico nella mia vita) ben 2 mesi e mezzo che non vado al cinema, ma almeno ho riso e abbastanza. Per il resto non si va oltre il 6.

The Three Burials of Melquiades Estrada

Non avrei mai pensato che fosse un film così interessante. Inusuale, ma senza esagerare. Bel finale nella sua semplcità.

The Darwin Awards

Alla fine non è neanche male. Anzi: abbastanza divertente e non banale. Pensavo tutt'altro.

Summer (Le rayon vert)
½

Uno dei film più belli e più rappresentativi del mio modo di essere

Wanted
Wanted(2008)
½

Buone le premesse. Bel film d'azione. A un certo punto si perde.